rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
REGGIO CALABRIA

Uccide donna con tre coltellate davanti ai carabinieri

Tragedia a Reggio Calabria: una donna di nazionalità marocchina è stata uccisa durante un litigio dal vicino di casa, un 28enne italiano. Il tutto sotto lo sguardo degli agenti che non sono riusciti a intervenire

REGGIO CALABRIA. Una donna di nazionalità marocchina, Nezha Belakhdar di 50 anni, è stata uccisa nella notte tra sabato e domenica durante un litigio con i vicini di casa davanti agli occhi dei Carabinieri. 

Una pattuglia delle Gazzelle era intervenuta intorno all'una, insieme ai vigili del fuoco, presso le case popolari del rione Marconi, nel quartiere di Modena, per un principio di incendio all'interno di un garage posto al pianterreno di una palazzina. 

Lì hanno trovato tre persone che urlavano. La lite, quasi certamente motivata da pregressi dissidi, è sorta tra la vittima, proprietaria del garage, e altre due persone, la vicina di casa, Bruna Navella di 45 anni, e suo nipote Attilio Oliva di 28 anni. 

Secondo la prima ricostruzione del delitto, mentre i tre litigavano con i Carabineri intenti a sedare la discussione il giovane ha impugnato un coltello e ha colpito due volte la donna all'altezza delle spalle. Quando la marocchina si è alzata, è stata colpita una terza volta al cuore, accasciandosi esanime sul selciato. A nulla è valso l'intervento di un'ambulanza. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide donna con tre coltellate davanti ai carabinieri

Today è in caricamento