Lunedì, 15 Luglio 2024
Storie

Si uccise per una multa di duemila euro: la moglie riapre il panificio di Eddy

Eddy De Falco si suicidò otto mesi fa dopo aver ricevuto una multa di duemila euro per la presenza nel panificio della moglie, senza contratto. Ora, grazie alla solidarietà di tutti, Speedy Pizza riapre

NAPOLI - Eddy torna a vivere. Torna a vivere nella solidarietà di un paese, Casalnuovo, che non lo ha mai dimenticato. Tornerà a vivere nel panificio che fu suo. A distanza di otto mesi dal suicidio di Eduardo De Falco, il suo "Speedy Pizza" riaprirà - inaugurazione prevista per lunedì ventisette ottobre - e sarà la moglie Lucia a gestire l'attività. 

Eddy è il commerciante di 43 anni che si è ucciso lo scorso febbraio davanti alla sua abitazione a Pomigliano d'Arco, dopo aver ricevuto una multa di duemila euro dall'ispettorato del lavoro per la presenza della moglie, priva di regolare contratto, nel panificio di cui lui era il titolare. Un tragico evento che aveva segnato un paese intero, che da quel giorno ha fatto di tutto per aiutare la famiglia della vittima. 

"Casalnuovo non dimentica", lo slogan usato nella locandina che pubblicizza la riapertura: un vero e proprio grido di rivalsa. "Grazie alla solidarietà della gente comune, al calore degli amici commercianti, all'impegno di enti come la Camera del commercio e l'Ebac, all'amico Giovanni Di Matteo Presidente dei commercianti di Casalnuovo, alla collaborazione delle amministrazioni comunali di Casalnuovo di Napoli e Pomigliano d'Arco e a tutti coloro che hanno dato un sostegno morale, Speedy Pizza - ha esultato Lucia - torna a sognare!". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si uccise per una multa di duemila euro: la moglie riapre il panificio di Eddy
Today è in caricamento