rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Città Lecce

In nero 9 lavoratori su 10 tra camerieri e lavapiatti: la scoperta in un ristorante

Il blitz delle fiamme gialle a Nardò, in Salento

Più nero di così non si può. Su dieci lavoratori impiegati in un ristorante di Nardò, in provincia di Lecce, nove non avevano un contratto regolare. Lo hanno accertato i finanzieri della compagnia di Gallipoli, nell’ambito di alcuni controlli sul lavoro irregolare. Nell'attività commerciale i lavoratori in nero erano impiegati come cassieri, camerieri e lavapiatti. Poco dopo gli accertamenti sono stati estesi a una pizzeria-braceria, dove in veste totalmente irregolare stavano prestando servizio tre lavoratori su cinque. In generale il bilancio dei controlli è sconfortante. Dodici lavoratori su quindici, tutti italiani, sono risultati irregolari. Tra di loro c'è anche un minorenne. 

I titolari delle due attività sono stati segnalati dai finanzieri all'Ispettorato competente per l'avvio dell’iter che porterà alla sospensione dell'attività. Ma c'è dell'altro: i controlli fatti sulle singole posizioni hanno consentito di appurare che uno dei lavoratori del ristorante risulta anche un percettore del reddito di cittadinanza. L'uomo è stato denunciato all'autorità giudiziaria e segnalato alla direzione provinciale dell'Inps per la revoca del beneficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In nero 9 lavoratori su 10 tra camerieri e lavapiatti: la scoperta in un ristorante

Today è in caricamento