rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Roma

Rapine seriali armati di coltello, presa la coppia incubo dei farmacisti

I due, 43 e 44 anni, prendevano di mira le farmacie di Roma e del litorale, con incursioni anche in tabaccherie e supermercati

Erano diventati il terrore dei farmacisti di Roma e del litorale: colpivano rapidi, organizzati e armati, e con lo stesso modus operandi sono riusciti a colpire  almeno nove volte, prendendo di mira anche supermercati e tabaccherie.

Alla fine gli investigatori della Polizia di Stato del X Distretto “Lido di Roma” sono riusciti ad arrestarli, una coppia dei rapinatori seriali che operava da settembre almeno: si tratta di un 43enne e di un 44enne, entrambi residenti sul litorale laziale, che hanno colpito soprattutto tra Ostia e Acilia.

Gli investigatori erano sulle loro tracce ormai da tempo, complici anche le riprese delle telecamere a circuito chiuso degli esercizi commerciali presi di mira, e tenevano sotto controllo sia loro sia l’auto che usavano per spostarsi. Nel tardo pomeriggio di venerdì i due, senza sapere di essere seguiti, si sono diretti verso Roma e sono arrivati in piazza Filippo Andrea Doria, zona Magliana: uno dei due è rimasto in auto col motore acceso, l’altro è entrato in una farmacia e, sempre armato di coltello, ha minacciato la cassiera facendosi consegnare l’incasso, circa 800 euro. A quel punto i poliziotti sono entrati in azione bloccando i due rapinatori.

I due, volti noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati e trasferiti poi in carcere. Il coltello usato per la rapina, un modello d’acciaio lungo 23 cm, è stato sequestrato insieme con l’auto.  Oltre alla rapina alla farmacia della Magliana gli investigatori sospettano che siano i responsabili di altri nove colpi, cinque in farmacia, tre in supermercati e uno in tabaccheria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine seriali armati di coltello, presa la coppia incubo dei farmacisti

Today è in caricamento