Giovedì, 21 Ottobre 2021
VIOLENZA SULLE DONNE / Caserta

La rivincita di Rosaria, miss picchiata dal compagno: "Torno in passerella, non mi fai paura"

Rosaria Aprea, la miss campana ridotta in fin di vita dal compagno, torna a sfilare nonostante la cicatrice: "Voglio dire alle donne di non arrendersi"

CASERTA - Un anno e poco più. Tredici mesi per riprendere in mano la propria vita. Tanti giorni per aspettare che quella cicatrice scomparisse, almeno un po'. Ma alla fine Rosaria ha vinto. Ha dimenticato l'incubo e ha ricominciato da dove aveva lasciato. Dalle passerelle e dai concorsi che amava. Senza mai dimenticare le botte del suo fidanzato, quei calci e pugni che nel maggio scorso la mandarono in coma, ma andando avanti. Superandole. 

Rosaria Aprea, la miss di Macerata Campania massacrata dal compagno e ridotta in fin di vita, torna in passerella. Dopo tanti concorsi ai quali non ha potuto partecipare a causa della vistosa cicatrice all'addome, la ragazza casertana ha deciso di mostrare a tutti i segni di quella violenza, che oggi non le fa più paura. 

"Oggi - racconta la ventunenne a Il Mattino - riprendo il sogno da dove lo avevo lasciato e parteciperò a un concorso di bellezza, che prevede anche la sfilata in bikini. Voglio dare - spiega - un chiaro segnale a tutte le donne vittime di uomini prepotenti a non arrendersi e continuare a inseguire le proprie ambizioni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rivincita di Rosaria, miss picchiata dal compagno: "Torno in passerella, non mi fai paura"

Today è in caricamento