Domenica, 14 Luglio 2024
Politica / Roma

Cambia quattro partiti in cinque anni: se non è record...

Il protagonista di questa particolare vincenda è il consigliere comunale di Roma, Dario Rossin. Nel 2008 venne eletto con il Pdl, poi La Destra, Fratelli d'Italia, ora Forza Italia

Un consigliere comunale che cambia partito non è propriamente una notizia "nazionale". Anche se si tratta del Comune di Roma. Ma a far uscire questa vicenda dal Raccordo Anulare che circonda la Capitale è il numero dei "cambi di maglia". Parliamo di Dario Rossin che, passando da Fratelli d'Italia a Forza Italia, ha collezionato il quarto cambio di partito in cinque anni. Se non è un record, ci siamo vicini.

Era il 2008 quando Dario Rossin venne eletto in Campidoglio nelle fila del Pdl. Allora era "berlusconiano". Due anni dopo, il passaggio in La Destra di Storace. Era il 2010. Passano meno di tre anni e il lato più a destra degli scranni capitolini evidentemente non è più di suo gradimento. Così alle ultime elezioni, quelle che hanno sancito la vittoria di Marino e la sconfitta di Alemanno, Rossin si candida con Fratelli d'Italia. E viene eletto. 

Pochi mesi. Nemmeno un anno. E il quarto cambio: addio Fdi. Addio Giorgia Meloni e company. Bentornato Silvio. Rossin torna in Forza Italia. Torna "berlusconiano".

Il motivo di questo cambio lo ha spiegato Roma Today che ieri ha partecipato alla conferenza stampa del "nuovo acquisto" di Forza Italia.

"Forza Italia - ha spiegato Rossin - è un partito che racchiude una realtà poliedrica, un gruppo capace di aggregare diverse anime e identità. Rappresenta perciò il futuro di tutti quelli che credono in un grande partito di centro destra e per questo spero che altri facciano la mia stessa scelta". Tornare berlusoniani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia quattro partiti in cinque anni: se non è record...
Today è in caricamento