rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Trento

Massacra di botte la moglie e la fa abortire

Un uomo di 42 anni era solito picchiare quella che poteva diventare la madre di suo figlio. Così non sarà a causa delle percosse. Arrestato

ROVERETO (TRENTO). Botte alla moglie tali da provocare un malore e anche l'aborto del figlio che portava in grembo da tre mesi.

Ne è accusato un uomo di 42 anni arrestato dai carabinieri di Rovereto a conclusione di un'indagine che aveva avuto i primi sviluppi nel 2010. 

I militari erano infatti intervenuti due anni fa per delle liti in famiglia. 

Il mese scorso poi la donna si è presentata in ospedale, in seguito all'ennesimo litigio: qui l'aborto.

L'interessata però nulla ha detto ai sanitari dei problemi in famiglia.  Sono stati quindi i carabinieri a indagare, fino a portare la vicenda all'autorità giudiziaria.

Stamattina l'esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere, che ha condotto l'uomo nella casa circondariale di Trento. (da Trento Today)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacra di botte la moglie e la fa abortire

Today è in caricamento