Venerdì, 26 Febbraio 2021
Brindisi

Pensionato ruba carta di credito all'amico morto e preleva 1000 euro al bancomat

I figli del defunto si erano accorti dell'ammanco e avevano allertato i carabinieri, ma mai avrebbero immaginato che il ladro fosse proprio l'amico di famiglia

Per anni erano stati colleghi di lavoro e amici. Quando uno dei due è andato in pensione e si è ammalato, l'altro gli è stato vicino per fargli compagnia. Ma subito dopo il decesso, "l'amico" ha rubato la carta di credito del defunto per prelevare mille euro, in due tranche.

Succede a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi, dove un pensionato 70enne è stato incastrato dalle telecamere del sistema di videosorveglianza della banca dopo che i figli del defunto avevano presentato denuncia in seguito alla scoperta di alcuni prelievi avvenuti successivamente alla morte del padre. Mai però avrebbero immaginato che il responsabile fosse l'amico di famiglia. 

Il pensionato ora è accusato di furto aggravato della carta di credito. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, il 70enne avrebbe preso il portafoglio dell'amico prima che le condizioni di salute si quest'ultimo si aggravassero. Avrebbe approfittato di un momento in cui sarebbe rimasto da solo in stanza con l'amico. Nel portafoglio ha trovato la carta di credito e un bigliettino con il relativo numero. A distanza di qualche giorno dal decesso, il primo prelievo. Cinquecento euro. Dopo qualche altro giorno, il secondo. Sempre per la stessa somma, il massimo possibile in una giornata. Dal conto corrente sono stati sottratti, quindi, mille euro. Somma che in un primo momento sembrava misteriosamente sparita mentre invece era stata rubata proprio dall'amico di famiglia. 

La notizia su BrindisiReport

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensionato ruba carta di credito all'amico morto e preleva 1000 euro al bancomat

Today è in caricamento