Mercoledì, 21 Aprile 2021
Monza e della Brianza

Rubata la bicicletta a un’infermiera di un reparto Covid, gara di solidarietà per aiutarla

Dopo lo sfogo scritto su un gruppo Facebook, diversi utenti si sono offerti di regalare all'infermiera un'altra bicicletta con la quale andare al lavoro

Con la sua bicicletta, Jessica V. raggiungeva ogni giorno l’ospedale dove lavora come infermiera in un reparto Covid. Quando ignoti gliel’hanno rubata dal garage di casa, la donna ha avuto un crollo e si è sfogata su Facebook. La sua storia è diventata virale e in tanti si sono attivati per aiutarla. 

“Questa sera nel garage del condominio dove abito a Monza hanno rubato la mia bicicletta. Tutti nel condominio sanno che sono un’infermiera, lavoro strettamente con i pazienti Covid da febbraio, difficilmente riesco ad avere controllo sulle mie emozioni in questi tempi, mi sento colpita perché ogni giorno tento di fare al meglio il mio lavoro pensando al bene degli altri. Evidentemente al mio bene il ladro non ci pensa”, aveva scritto Jessica sul gruppo Facebook ‘Sei di Monza se…” subito dopo aver scoperto il furto. 

Quel messaggio ha fatto scattare una gara di solidarietà e c’è stato chi le ha offerto una bicicletta in regalo per aiutarla. 

"Vivo a Monza ma da un po’ di tempo lavoro nell'ospedale di Garbagnate a una quindicina di chilometri andare e tornare in bicicletta, quando i turni e il tempo lo permettevano, per me era anche un modo per scaricare la tensione, i drammatici momenti che stiamo vivendo, le paure che abbiamo anche noi di ammalarci”, è stato il commento della ragazza, secondo il quotidiano Il Giorno. "Da febbraio sono impegnata nel reparto Covid, nessuno era pronto ad affrontare una cosa del genere, improvvisamente è stato come trovarsi in guerra - ha aggiunto l'infermiera - Io non sono una persona a cui piace mettere in piazza le proprie emozioni, ma ieri mi sono sentita davvero sconfortata, per quello mi sono sfogata su Fb, ricevere tutti quei ringraziamenti mi ha fatto sentire bene, io non ho mai pensato di fare nulla di speciale, siamo infermieri, è la nostra vita, possono anche esserci periodi in cui siamo stanchi o sfiduciati, ma in momenti come questi la nostra vocazione viene fuori".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubata la bicicletta a un’infermiera di un reparto Covid, gara di solidarietà per aiutarla

Today è in caricamento