Domenica, 25 Luglio 2021
Città Napoli

Marano, gioielliere trovato morto nel suo negozio: è giallo

Il corpo era dietro il bancone, coperto di sangue; la cassaforte aperta e vuota

Giallo a Marano, in provincia di Napoli: Salvatore Gala, titolare di una gioielleria, è stato trovato morto all'interno del locale. Tra le ipotesi degli investigatori c'è anche quella della rapina finita male.

Il corpo dell'uomo, 43 anni, era riverso dietro il bancone e coperto di sangue, la cassaforte era aperta e vuota. La sezione scentifica dei carabinieri di Castello di Cisterna ha stabilito che l'uomo è stato ucciso con un solo colpo di pistola, nella tarda serata di ieri.

Sul posto sono al lavoro i carabinieri della compagnia di Giugliano, guidati dal capitano Antonio De Lise, per effettuare i rilievi. 

marano-omicidio-napoli-2

La scorsa notte Salvatore Gala non aveva fatto ritorno a casa, destando le preoccupazioni dei familiari. È stato Salvatore Iavararone, un commerciante della zona, su richiesta della madre dell'uomo, a controllare in gioielleria e trovare il cadavere. "Ho aperto la porta della gioielleria e l'ho trovata a soqquadro: la cassaforte era aperta e vuota. Poi mi sono affacciato dietro il bancone. C'era il corpo di Salvatore, in una pozza di sangue. Una scena raccapricciante". Questo il suo racconto. "Non volevo dirlo alla madre, ma lei ha capito tutto guardandomi in faccia". 

Tutti gli aggiornamenti su NapoliToday


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marano, gioielliere trovato morto nel suo negozio: è giallo

Today è in caricamento