Lunedì, 1 Marzo 2021
Frosinone

Ragazzina morta in piscina "risucchiata dal bocchettone": 4 indagati

Quattro persone indagate per la morte della giovane Sara Francesca Basso, 13 anni

Foto di archivio

Quattro persone sono state iscritte nel registro degli indagati per la morte di Sara Francesca Basso, la studentessa di 13 anni di Morolo (Frosinone) morta in una piscina di un hotel a Sperlonga, in provincia di Latina. Sequestrata inoltre la griglia del bocchettone che avrebbe risucchiato la piccola Sara Francesca Basso impedendone di ritornare in superficie.

Secondo quanto riporta FrosinoneToday, tra gli indagati ci sono due amministratori dell'hotel, il costruttore della Piscina ed il manutentore della Piscina. Sequestrato anche il costume della ragazzina, che sognava di fare la ballerina, rimasto sul fondo nell'operazione di recupero. Un'inchiesta che si preannuncia lunga e laboriosa proprio per le dinamiche con le quali si sarebbe consumata la tragedia. Da alcune informazioni raccolte sembra che verranno disposte perizie tecniche riguardanti le caratteristiche dei pozzetti. Intanto si è in attesa che il medico legale proceda all'esame autoptico sulla salma.

I sogni da ballerina di Sara Francesca Basso spezzati a tredici anni

La morte tragica, inaspettata ed incredibile di Sara Francesca Basso ha lasciato annichilite le comunità di Frosinone e Supino. Nel capoluogo ciociaro Sara Francesca frequentava con profitto la seconda classe sezione F della scuola media di via Marittima - Campo Coni, il IV Istituto Comprensivo. "Non ci sono parole per descrivere un dolore così grande, una tragedia di queste proporzioni - ha spiegato il dirigente scolastico Gianni Guglielmi -. Era una studentessa modello, precisa, educata, generosa". 

"Quando la voce piena di vita di una giovane ragazza viene messa a tacere è difficile pronunciare qualunque parola. Eppure sentiamo il bisogno di abbattere questa barriera e di ricordare Sara Francesca, della classe 2F della Scuola Media Campo Coni, del IV Istituto Comprensivo di Frosinone. Era una studentessa modello, attenta, sensibile ma anche curiosa, sempre pronta ad apprendere e a mettersi in gioco con il sorriso e la gioia del fare. La scuola Campo Coni oggi diventa più povera perché più poveri saremo tutti noi senza la sua energia, la sua disponibilità e la sua gentilezza e senza tutte le lezioni che silenziosamente era lei ad insegnare a noi e ai suoi compagni". Sara Francesca era una ballerina modello: frequentava con profitto l'Officina della Danza a Frosinone. Lascia i genitori e la sua sorellina di pochi anni.

Tredicenne muore in piscina. I prof senza parole: "Era sensibile e curiosa"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina morta in piscina "risucchiata dal bocchettone": 4 indagati

Today è in caricamento