Giovedì, 21 Ottobre 2021
Città Roma

Caso scontrino: "I 430 euro? Primi, grigliate e mancia. Ora azioni legali"

Il legale del Ristorante Pizzeria Antico Caffè di Marte spiega: "Turiste giapponesi hanno elargito ai camerieri una mancia di 80 euro, ora azioni per chiedere danni patrimoniali"

Ha fatto discutere il caso dello scontrino da 430 euro che sarebbe stato esibito a due turiste giapponesi a fronte della consumazione di due piatti di spaghetti. Ora i legali del noto ristorante di Roma spiegano come sono andate davvero le cose.

"Le due turiste giapponesi hanno consumato oltre al primo piatto 'tonnarelli cacio e pepe', due grigliate di pesce fresco misto, contorno di grigliata di verdure, oltre bevande" spiega l'avvocato Carlo Scorza, dello Studio Legale Scorza & Associati, legale dei titolari del Ristorante Pizzeria Antico Caffè di Marte. "In occasione del pagamento, hanno elargito ai camerieri una mancia di 80 euro ".

La foto dello scontrino postato su facebook aveva destato un caso social che era stato denunciato da il quotidiano romano il Messaggero spiegando che il 4 settembre scorso avrebbero consumato 'solo' due piatti di spaghetti" .

scontrino giapponesi roma-2

"Le turiste in questione si sono ben guardate da postare lo scontrino fiscale esibendo unicamente la ricevuta di una semplice transazione della carta di credito/bancomat, la quale non contiene il dettaglio dei pasti consumati", sottolinea l'avvocato.

"Singolare è poi la circostanza che nessuna contestazione è sorta al momento del pagamento avvenuto in data 4 settembre 2019 e che, solo a distanza di oltre venti giorni, le due turiste si siano ricordate di contestare il conto".

"La proprietà ha già precisato la propria disponibilità a produrre alle autorità che ne facciano richiesta, i documenti giustificativi fiscali/amministrativi relativi alla transazione (pre conto e scontrino fiscale) dal cui esame ben potrà essere rilevata la specificità di quando consumato - sottolinea l'avvocato Scorza - Al contempo, lo scrivente studio legale, ha ricevuto mandato di porre in essere le opportune azioni a tutela dell'immagine e della reputazione professionale, con riserva di richiedere i danni patrimoniali e non conseguenti alla lesione ed al pregiudizio arrecato all'attività economica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso scontrino: "I 430 euro? Primi, grigliate e mancia. Ora azioni legali"

Today è in caricamento