rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Città Foggia

I no vax non risparmiano neanche il cimitero: le bufale che oltraggiano i morti

Vandali hanno imbrattato nella notte il muro del cimitero comunale di San Nicandro Garganico. Il sindaco: "Vergognatevi"

Amaro risveglio a San Nicandro Garganico, in provincia di Foggia, dove il neo sindaco si è trovato a dover fare i conti con un episodio del tutto deprecabile. Nella notte il muro del cimitero comunale è stato infatti imbrattato da ignoti con scritte no vax. 

Un atto vandalico che è anche un oltraggio alla memoria di chi non c'è più, peraltro compiuto in uno dei comuni più colpiti del Foggiano. Tra le vittime del Covid c'è anche Costantino Ciavarella, ex primo cittadino di San Nicandro ucciso dal virus lo scorso gennaio.  

scritte muri cimitero san nicandro-2-2

Eppure in una delle scritte viene messo in dubbio proprio il numero di morti per Covid che secondo l'ultima bufala dei no-vax sarebbe assai inferiore a quello ufficiale comunicato dalle autorità. "I vaccini uccidono" si legge invece in un'altra delle frasi comparsa sui muri del cimitero. "Vergognatevi", è stato il commento del sindaco Matteo Vocale. "Capisco l'esigenza di manifestare, ma quando manca il rispetto, questa volta anche dei morti no".

San Nicandro Garganico è ancora alle prese con l'emergenza sanitaria e teatro di uno degli ultimi focolai più rilevanti del Foggiano

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I no vax non risparmiano neanche il cimitero: le bufale che oltraggiano i morti

Today è in caricamento