rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Città Crotone

Volevano incendiare la scuola per saltare le lezioni: fermati

Succede a Isola di Capo Rizzuto, nel crotonese. Otto minorenni avevano nove litri di benzina

CROTONE - Otto ragazzi minorenni, tra i quali due di 13 anni, sono stati fermati la notte scorsa dai carabinieri a Isola di Capo Rizzuto (Crotone) poco prima che dessero fuoco alla scuola media che frequentano, la Gioacchino Da Fiore, nel centro della cittadina calabrese.

I ragazzi si erano portati dietro nove litri di benzina pura, in tre bottiglie e una tanica, riempite poco prima a qualche distributore automatico: la loro intenzione era danneggiare l'istituto per saltare le lezioni.

Fuori la scuola transitava però una pattuglia dei carabinieri, non a caso: negli ultimi tempi, infatti, si sono verificati diversi danneggiamnenti in vari istituti di Isola di Capo Rizzuto, tanto che il fenomeno era stato portato all'attenzione del Comitato provinciale ordine e sicurezza, nell'ambito del quale sono stati istituiti dei servizi preventivi anti-danneggiamento svolti appunto dai carabinieri.

Finora, però, si era sempre trattato della 'classica' creolina gettata in terra nelle classi per renderle inagibili. Nessuno immaginava un "salto di qualità" come quello tentato la scorsa notte.

I ragazzi hanno tentato la fuga, ma sono stati subito fermati dai militari. In caserma hanno ammesso tutto davanti ai genitori e ai loro avvocati. I carabinieri sono al lavoro per capire se gli otto siano responsabili anche degli altri recenti danneggiamenti nelle scuole di Isola di Capo Rizzuto, cosa che al momento non è confermata ma che si ritiene probabile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volevano incendiare la scuola per saltare le lezioni: fermati

Today è in caricamento