Martedì, 22 Giugno 2021
Città

Il bambino rimandato a casa per uno starnuto in classe

La cautela in queste settimane in Sardegna è massima, ma immaginare una stagione autunnale-invernale con questa rigidità a scuola è davvero complesso

Tutto come da regolamento, dicono al quotidiano La Nuova Sardegna dall'istituto scolastico. E' la scuola italiana ai tempi di COVID-19, non c'è spazio evidentemente per un minimo di flessibilità. Certo che immaginare una stagione autunnale-invernale con questa rigidità è complesso.

Basta uno starnuto e la scuola manda a casa l'alunno

Uno starnuto. Due. Il personale della scuola elementare frequentata da un bambino di Sorso, in povincia di Sassari, ha chiamato i genitori: "Venite a prenderlo".

"Il bambino sta benissimo, è a casa ed è tranquillo. Magari ha starnutito, chessò, perché la mascherina gli dava fastidio".

A raccontare l'episodio è il padre del bambino: lui era al lavoro, a prendere il piccolo è andata la mamma, che fortunatamente è riuscita a liberarsi. Non sarebbe un episodio isolato: anche un'altra mamma, sempre a causa di un starnuto di troppo, quando è andata all'uscita di scuola è stata avvicinata dall'insegnante che e ha consigliato di tenere la bimba a casa per un giorno a causa di due starnuti: "Perché se starnutisse ancora sarebbe obbligata a mandarla via".

La cautela in queste settimane in Sardegna è massima, a causa dell'aumento del numero di casi di coronavirus.

Le 107 scuole chiuse per coronavirus (e le oltre 600 con contagi): la situazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bambino rimandato a casa per uno starnuto in classe

Today è in caricamento