rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Secondigliano / Napoli

Alfredo Nocerino trovato morto nel garage in cui il figlio Vincenzo morì asfissiato con la fidanzata

Il 16 marzo trovò il figlio e la fidanzata morti asfissiati dai gas di scarico nel suo box auto, lunedì pomeriggio il 60enne è stato trovato cadavere nello stesso garage

È stato trovato morto il 60enne che il 16 marzo scorso trovò i cadaveri del figlio Vincenzo e della fidanzata Vida, asfissiati dai gas di scarico dell'auto lasciata accesa nel box auto. Nello stesso garage di Secondigliano Alfredo Nocerino ha trovato la morte con le stesse modalità.

È successo nel pomeriggio di lunedì 20 maggio, Alfredo Nocerino è stato trovato senza vita nel garage della sua casa a Secondigliano. Lo stesso garage dove due mesi fa avevano perso la vita suo figlio Vincenzo e la fidanzata Vida, di origine iraniana, bellissima e anche lei per Alfredo era come una seconda figlia. Vincenzo  e Vida rimasero uccisi, senza volerlo, dal monossido di carbonio che usciva dello scarico dell'auto. Fu proprio Alfredo, papà di Vincenzo, a trovare i corpi.

Alfredo. Gestiva la pizzeria "La partenopea" in viale Kennedy a Fuorigrotta, dove tutti coloro che lo conoscevano, avevano notato il suo dolore, il turbamento, il suo cambiamento in questi ultimi due mesi. Ieri il triste epilogo.  

alfredo e vincenzo nocerino

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza chiama il 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alfredo Nocerino trovato morto nel garage in cui il figlio Vincenzo morì asfissiato con la fidanzata

Today è in caricamento