Giovedì, 17 Giugno 2021
Omicidi / Lecce

Squinzano, uccide l'ex moglie e poi si spara

Secondo le prime ricostruzioni eseguite dai carabinieri di Lecce un uomo di 45 anni avrebbe ucciso l'ex moglie a colpi di pistola. Poi avrebbe puntato l'arma contro se stesso, premendo ancora il grilletto. Ora è in gravi condizioni

SQUINZANO – Un uomo di 45 anni, Sergio Pagano, ha ucciso l’ex moglie, la 41enne Maria Paola Marzano, a colpi di pistola. Tutto sarebbe avvenuto poco dopo le 15. L’uomo avrebbe affrontato la donna (madre di due figli di 11 e 15 anni), di professione parrucchiera, mentre si recava al lavoro, esplodendo alcuni colpi d’arma da fuoco. 

TENTATO SUICIDIO - Dopo l'omicidio l'uomo avrebbe puntato l’arma contro se stesso, premendo ancora il grilletto. La coppia, secondo quanto si è appreso, era separata da circa due mesi. Una seprazione che Pagano, però, non avremme accettato di buon grado, continuando a seguire e controllare l'ex moglie.

L'ALLARME - A dare l’allarme sono stati alcuni vicini, attirati dalle urla e dal suono dei colpi, che hanno squarciato il silenzio del primo pomeriggio di una torrida giornata d’estate. Sul posto, pochi minuti dopo, sono arrivate le ambulanze del 118 e i militari dell’Arma. Per la donna, purtroppo, non c’era più nulla da fare se non costatare il decesso. 

I SOCCORSI - Il 45enne, invece, è stato trasportato d’urgenza nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove si trova in condizioni critiche. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Stefania Mininni, proseguono per stabilire modalità e dinamiche dell’omicidio seguito da un tentativo di suicidio.

Tutti gli aggiornamenti su LeccePrima

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squinzano, uccide l'ex moglie e poi si spara

Today è in caricamento