rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Città Perugia

Mamma choc: regali ai ragazzini per fare sesso con la figlia di 11 anni

Ricariche, lettori mp4 e preservativi per "ricompensare" i ragazzini che avevano rapporti sessuali con sua figlia: condannata a 5 anni

PERUGIA - Era diventato un gioco perverso e raccapricciante: una mamma di Passignano sul Trasimeno, in provincia di Perugia, costringeva la figlioletta di soli 11 anni ad avere rapporti sessuali con coetanei.

Lei stessa adescava e ricompensava i ragazzini con piccoli regali: ricariche telefoniche, schede sim, lettori mp4. Come se non bastasse, forniva persino i preservativi da usare con la bambina nemmeno adolescente.

La piccola è stata affidata ad uno zio paterno, mentre la donna è stata condannata a cinque anni e quattro mesi.

Lo ha deciso il giudice Carla Maria Giangamboni, dopo un'ora di camera di consiglio e un rito abbreviato con cui le è stato concesso lo sconto di un terzo della pena, mentre il pubblico ministero Michele Adragna aveva chiesto una condanna ad 8 anni di reclusione.

Francesco Falcinelli, legale della donna insieme ai colleghi Anna Dean e Massimo Rossini ha dichiarato che valuteranno l'ipotesi di fare ricorso, passati i 60 giorni dalle motivazioni della sentenza. (da PerugiaToday)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma choc: regali ai ragazzini per fare sesso con la figlia di 11 anni

Today è in caricamento