Lunedì, 2 Agosto 2021
Città Brescia

Brescia, sesso non protetto per diffondere l'Aids: arrestato "l'untore"

Un uomo sieropositivo contattava ragazzi in chat erotiche per poi incontrarli in motel. Il suo obiettivo era avere rapporti sessuali e vendicarsi del contagio. Secondo alcuni giovani "pagava di più per rapporti non protetti"

BRESCIA - E' stato arrestato dalla polizia per prostituzione minorile e tentate lesioni perché il suo obiettivo era quello di contagiare e diffondere l'Hiv il più possibile. Così un 55enne sieropositivo contattava i ragazzi tramite alcune chat erotiche e offriva loro soldi per fare sesso non protetto. Tra loro, secondo gli inquirenti, ci sarebbero anche alcuni minorenni. I ragazzi hanno raccontato che l'uomo diceva loro di essere sano e di non preoccuparsi.


La sua era una vera e propria vendetta:  tempo fa aveva contratto la malattia proprio dopo un rapporto occasionale. Così la rabbia lo aveva trasformato in un "untore": dopo aver adescato le vittime on-line, offriva loro dai 20 ai 50 euro per ogni prestazione. Sul suo telefono cellulare gli inquirenti hanno trovato diversi contatti di ragazzi potenzialmente infetti: alcuni sono già stati rintracciati e sottoposti alle analisi. (da BresciaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia, sesso non protetto per diffondere l'Aids: arrestato "l'untore"

Today è in caricamento