Venerdì, 24 Settembre 2021
Il caso

"Facciamo sesso se vai bene a scuola": prof e studente beccati nudi sotto la doccia

Un'impiegata 31enne di una cooperativa sociale che aiuta i ragazzi nello studio usava il sesso come incentivo

VICENZA - Dava ripetizioni di matematica e italiano. Ma il metodo usato non aveva nulla di classico. Una psicologa di 31 anni, educatrice di una cooperativa sociale del vicentino che aiuta i ragazzi nello studio, è stata licenziata perché andava a letto con uno dei suoi studenti, un minorenne.

La donna collaborava con un'associazione che, tra le altre cose, segue bambini bisognosi d'aiuto: tra loro c'è anche un bambino di otto anni che soffre di una seria forma di disabilità. Suo fratello maggiore, che ha solo sedici anni e a scuola non va benissimo, viene affidato alla psicologa per le classiche ripetizioni di matematica ed italiano.

L'insegnante è stata beccata dal padre, tornato prima dal lavoro, sotto la doccia con il suo studente. I due, colti sul fatto, hanno confessato: se il ragazzo studiava aveva in “premio” il corpo di lei. Naturali le polemiche, ma niente denuncia per la donna, che ha dovuto lasciare il suo lavoro. Il ragazzo è stato promosso a pieni voti. (da VicenzaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Facciamo sesso se vai bene a scuola": prof e studente beccati nudi sotto la doccia

Today è in caricamento