rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Città Lecce

Si masturba guardando le ragazze che guidano: arrestato

I carabinieri di Maglie (Lecce) hanno messo fine alle "esibizioni" di un 31enne. L'uomo si piazzava ai margini delle strade, masturbandosi al passaggio delle auto guidate da alcune giovani preventivamente individuate

LECCE - Nudismo e libertà sulla strada a scorrimento veloce per Maglie e in altre strade salentine. Un 31enne di Copertino, nelle sue proiezioni mentali, si era formato una sorta di harem ideale: colpiva sempre le stesse ragazze. Le attendeva al varco per esibire i suoi "gioielli", fermandosi presso una piazzola di sosta che era diventata il suo spogliatoio personale. Una vera e propria persecuzione.

La vicenda, inquietante e grottesca allo stesso tempo, si è conclusa con un arresto. Questa mattina, alla porta di casa sua, a Copertino, hanno bussato i carabinieri del Nucleo operativo della compagnia di Maglie e della stazione di Corigliano d'Otranto. I quali gli hanno comunicato che su di lui pende un'ordinanza di misura cautelare. Praticamente, l'uomo non è più uscito da casa. Dovrà rimanere agli arresti domiciliari, su disposizione dell'autorità giudiziaria. La quale s'è mossa prima che torni la bella stagione e con essa la possibilità di darsi a nuove, gratuite, esibizioni di strip-tease.

Il 31enne, che ha precedenti specifici (vale a dire che la sua è un po' un'ossessione), secondo quanto rilevato ad oggi, dall'agosto e fino all'ottobre del 2012, si sarebbe reso responsabile di atti di persecuzione sessuale nei confronti di alcune ragazze, individuate sul luogo di lavoro e poi letteralmente seguite, per scoprire quale percorso facessero. Per organizzare veri e propri appostamenti. Tanto da fermarsi con la propria autovettura sullo scorrimento veloce per Maglie, o in altre strade della zona, aspettandole al momento del loro passaggio.

Le ignare vittime, dunque, lo trovavano invariabilmente in piedi, nella piazzola di sosta, al di fuori dell'autovettura, completamente nudo. E per porre l'accento sul suo spirito libero, pare che si desse pure qualche palpatina dove solitamente non dovrebbe battere il sole. Atti compiuti in modo continuato, e che vedevano protagoniste, loro malgrado, sempre le stesse persone, colpite da uno stato di ansia perenne, tale da doversi rivolgere ai carabinieri.

Le indagini che ne sono scaturite hanno permesso di identificare l'autore con certezza. Gli atti sono finiti in Procura e il gip Vincenzo Brancato, su richiesta del pm Roberta Licci, ha emesso l'ordinanza. Per un po' di tempo, in quella piazzola l'uomo non ci metterà più piede. (da LeccePrima)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si masturba guardando le ragazze che guidano: arrestato

Today è in caricamento