Sabato, 10 Aprile 2021
Costiera Amalfitana / Napoli

Il sindaco che interrompe il picnic "abusivo" rovesciando i tavoli

Succede a Minori, costiera amalfitana. Andrea Reale, dopo avere tentato con l'ausilio dei vigili urbani di far desistere i commensali ha buttato all'aria i tavolini. Momenti di tensione

Sono commentatissime sui social le immagino del pic nic abusivo in barba alle restrizioni di questi giorni con il sindaco di Minori, 2.500 anime in Costiera amalfitana, Andrea Reale, che dopo avere tentato con l'ausilio dei vigili urbani di far desistere i commensali ha buttato all'aria i tavolini. Il piccolo ritrovo era stato organizzato dal movimento .IoApro composto da commercianti che si dicono "economicamente esasperati". "Dovete sgombrare immediatamente", ha detto loro il sindaco. Urla e alcuni momenti di tensione.

"Si può andare in vacanza all'estero ma non si può mangiare un panino fuori in riva al mare", dicono gli organizzatori seduti sul lungomare dopo avere imbandito tavolini, I vigili urbani sono intervenuti spiegando che il pic nic era proibito ma per interromperlo e' dovuto intervenire in maniera energica il sindaco che ha spostato e sollevato i tavolini. I promotori del pic nic di protesta hanno ripreso tutto con i cellulari. I fatti risalgono al 31 marzo, ma il video è diventato virale solo oggi.

Una panino con coca cola di protesta in Costiera amalfitana , approfittando della giornata di sole: così un gruppetto di persone che chiedono di riaprire ristoranti e bar e mettere fine alle restrizioni erano andati nella cittadina della Costa d’ Amalfi e si erano presi tavoli e sedie di un bar per pranzare in riva al mare. Al sindaco la mossa non è piaciuta e ha risolto la faccenda di persona.

minori-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco che interrompe il picnic "abusivo" rovesciando i tavoli

Today è in caricamento