rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Città Caserta

Arrestato per spaccio ma giudice lo scarcera: "Lo faceva per crisi economica"

La decisione chiacchierata del giudice per le indagini preliminari

Si trovava nel carcere di Santa Maria Capua Vetere dopo essere stato arrestato dai carabinieri in seguito a una perquisizione domiciliare: in casa erano stati trovati 641 grammi di marijuana e 16,55 grammi di hashish, oltre a un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Durante l'udienza di convalida dell'arresto Bianco ammise di aver intrapreso da qualche mese l'attività di spacciatore per fare fronte ad un momento di difficoltà economica piuttosto che chiedere un prestito ai genitori. Spiegò al giudice di essersi recato a Castel Volturno alla ricerca di un fornitore che poi trovò e che gli consegnò lo stupefacente il cui 'valore di mercato' era di 5mila euro.

Ora il passaggio agli arresti domiciliari per Mariano Bianco, 31enne di Casal di Principe, in provincia di Caserta, diventato "spacciatore per far fronte alle difficoltà economiche". Lo ha disposto il Gip Vincenzo Saladino del Tribunale di Napoli Nord dopo aver accolto l'istanza del difensore del 31enne, l'avvocato Mirella Baldascino.

Le ultime notizie su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per spaccio ma giudice lo scarcera: "Lo faceva per crisi economica"

Today è in caricamento