Domenica, 17 Ottobre 2021
Città Frosinone

La pistola arriva in carcere con un drone: detenuto apre il fuoco

L'uomo, 28 anni, avrebbe esploso alcuni colpi contro i compagni di cella ferendoli di striscio. Poi ha consegnato l'arma spontaneamente. I fatti a Frosinone

Avrebbe esploso dei colpi di arma da fuoco contro alcuni compagni di cella, ferendoli di striscio. Poi ha consegnato spontaneamente la pistola che sarebbe entrata nel carcere di via Cerreto, attraverso un drone. I fatti sono avvenuti nel pomeriggio di ieri nel carcere di Frosinone. A sparare sarebbe stato un detenuto 28enne di origini campane. L'ennesimo episodio di violenza nel penitenziario ciociaro dopo quelli delle aggressioni ripetute agli agenti di polizia delle settimane scorse.

A riferire il fatto sono state le organizzazioni sindacali della Polizia Penitenziaria, che parlano di episodio di "gravità inaudita" e "fermo restando le responsabilità riguardo all'introduzione in carcere di un'arma da fuoco, probabilmente solo il caso fortuito non avrebbe condotto a più gravi conseguenze", afferma in una nota Leo Beneduci, segretario generale dell'Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria.

Cartabia invia capo del Dap a Frosinone La ministra della Giustizia, Marta Cartabia, ha chiesto al capo Dap, Bernardo Petralia, di annullare gli impegni per la giornata di oggi, per andare di persona nel carcere di Frosinone, a fronte della gravità di quanto successo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pistola arriva in carcere con un drone: detenuto apre il fuoco

Today è in caricamento