rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Venezia

Spara a una lepre ma colpisce papà con bimbo di 4 mesi in braccio

E' successo a Fossalta di Piave, in provincia di Venezia. Il padre è stato colpito di striscio a naso e zigomo, il figlioletto al petto: ferite lievi, ma tanta paura

Sfiorato il dramma. Un cacciatore adocchia una lepre e spara, ma colpisce un papà con il braccio il figlioletto di appena quattro mesi nel giardino di casa loro. E' successo domenica scorsa verso le 15 a Fossalta di Piave, in provincia di Venezia, ma al confine comunale con Monastier, in via De Gasperi. Il padre è stato colpito a naso e zigomo: ferite superficiali, fortunatamente e miracolosamente. Il neonato è stato colpito di striscio. Ha riportato una escoriazione al di sotto del capezzolo. I colpi sono stati uditi anche dalla moglie, che è accorsa in giardino. La presenza di cacciatori con i loro cani, in zona, sarebbe piuttosto frequente, ma non era mai successo nulla del genere.  

All'improvviso domenica una "pioggia" di pallini avrebbe cominciato a cadere tutto intorno all'uomo, che percependo le bruciature sul corpo avrebbe cominciato ad urlare, cercando di mettere in salvo il figlio, scoppiato a piangere. A quel punto i genitori hanno spogliato il bambino per vedere se fosse stato colpito, quindi la immediata la chiamata al 118: sul posto è giunta anche una pattuglia dei Carabinieri. I due cacciatori sono stati identificati e i genitori si sono rivolti a un avvocato per capire come e se procedere. In attesa delle forze dell'ordine, l'uomo aveva avvicinato lui stesso i cacciatori, che si stavano allontanando in macchina, senza sincerarsi delle condizioni di padre e bimbo.

Torna a casa e fa fuoco contro i ladri: un morto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara a una lepre ma colpisce papà con bimbo di 4 mesi in braccio

Today è in caricamento