Venerdì, 23 Aprile 2021
Roma

Sparatoria a Ciampino, un morto e un ferito: arrestata una guardia giurata

In poche ore le indagini dei carabinieri hanno ricostruito cosa è probabilmente accaduto in via Cagliari a Ciampino e fermato il presunto assassino: è stato arrestato con l’accusa di omicidio e tentato omicidio

Alessandro Borrelli, il giovane rimasto ucciso nella sparatoria a Ciampino (foto Facebook)

È di un morto e un ferito il bilancio della sparatoria avvenuta ieri sera a Ciampino, comune alle porte di Roma. Ad aprire il fuoco dopo una lite sarebbe stato un 36enne, guardia giurata di professione, arrestato con le accuse di omicidio e tentato omicidio poche ore dopo il delitto. 

I fatti ieri sera poco prima delle 19, in via Cagliari. Una residente ha visto nel giardino condominiale il corpo senza vita di un ragazzo e un altro “che non si muoveva”, come ricostruisce RomaToday. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 e i carabinieri. La vittima è Alessandro Borrelli, 35 anni, mentre l’altro ferito, prima di perdere i sensi avrebbe fatto il nome di chi aveva sparato. Trasportato all’ospedale di Tor Vergata, lotta tra la vita e la morte dopo essere stato operato.

Sparatoria a Ciampino, le indagini dei carabinieri

Dall’analisi delle videocamere di sorveglianza che si trovano su via Cagliari e nelle vicinanze i carabinieri hanno ricostruito l’accaduto e fermato il presunto assassino, che conosceva sia Borrelli sia il ferito ora in ospedale.

Ascoltato dal pm, l'uomo è stato poi arrestato intorno alle 23 con le accuse di omicidio e tentato omicidio. I carabinieri lo hanno rintracciato nella sua abitazione, alla Romanina. Trovata anche una pistola Beretta, sequestrata, e considerata la probabile arma del delitto: saranno gli esami balistici a confermare, tra oggi e domani, se sia stata effettivamente quella l'arma utilizzata per l'omicidio. Il 36enne è stato portato nella notte al carcere di Velletri. 

Al momento, secondo la pista più attendibile, si tratterebbe di un omicidio a sfondo passionale. Anche se chi indaga non vuole escludere altre ipotesi a priori. Secondo la ricostruzione degli investigatori, la guardia giurata si sarebbe presentata nel pomeriggio in via Cagliari, dove Borrelli si era trasferito da pochi mesi, e avrebbe aperto il fuoco dopo una breve lite. Sparando, l’uomo avrebbe colpito accidentalmente Borrelli che gli aveva aperto la porta e ferito alle gambe e al torace l’altro uomo. Sulla salma di Borrelli sarà effettuata l’autopsia. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria a Ciampino, un morto e un ferito: arrestata una guardia giurata

Today è in caricamento