Dopo il matrimonio lo sposo sparisce nel nulla: il giudice lo condanna a due anni

L'uomo è stato riconosciuto colpevole di circonvenzione di incapace: i fatti

Foto di repertorio

Dopo le nozze, una volta ottenuto il permesso di soggiorno e la comunione dei beni, era sparito nel nulla. A cinque anni di distanza dal matrimonio è stato però condannato a due anni di carcere e ad una multa di mille euro per circonvenzione di incapace. L’uomo, un 47enne originario della Nigeria, si era sposato con una donna torinese di un anno più giovane affetta tra l'altro da un disturbo della personalità.

La loro relazione andava avanti da cinque mesi, poi la decisione di sposarsi. Poco dopo il sì lui però non si era fatto più vedere. Il caso è finito in tribunale a Ivrea. Il 47enne è stato difeso dall'avvocato Michele Poté, mentre la donna, che ha chiesto l'annullamento del matrimonio, è stata rappresentata dall'avvocato Elena Virano. Oltre alla condanna a due di carcere per l’ormai ex marito, il giudice ha disposto per la donna anche una provvisionale di altri mille euro, in attesa che un processo civile stabilisca l'ammontare complessivo del risarcimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • Heather Parisi: "La mia vita in Cina nell'inferno del Coronavirus. Qui si lavora da casa, i prodotti sono razionati"

Torna su
Today è in caricamento