Venerdì, 5 Marzo 2021
Napoli

Minorenne stuprata dal branco, il legale: “Non è incinta”

La 12enne è stata violentata ripetutamente da quattro ragazzini di età compresa tra 14 e 16 anni, che l'avrebbero anche ripresa con il telefonino

Foto di repertorio

La ragazzina di 12 anni di Gragnano, violentata dal branco dopo aver accettato un passaggio in scooter da un ragazzino che frequentava per andare ad una festa, non sarebbe rimasta incinta. La piccola, abusata da quattro ragazzi tra i 14 e i 16 anni, sarebbe anche stata ripresa con il telefonino durante le violenze. In un primo momento sembrava che la vittima della violenza fosse rimasta incinta dopo lo stupro, ma secondo quanto chiarisce il legale, su richiesta familiari della 12enne, la giovanissima non aspetta nessun bambino.

 "Voglio esprimere la mia piena solidarietà alla famiglia della ragazzina minorenne vittima di violenza. Un episodio drammatico per lei e per i suoi cari che hanno denunciato l'accaduto e che in alcun modo vanno lasciati soli in questo momento così difficile e delicato. Mi auguro che la comunità locale sappia essere vicina a tutti loro e non li isoli, come purtroppo spesso è accaduto in questi casi. Bisogna fare luce su questa vicenda e intervenire con fermezza evitando di definire gli stupri delle "bambinate" come fece in passato il Sindaco di Pimonte facendo passare l'idea che violenze come queste sono solo ragazzate a cui non dare troppo peso", afferma il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

La notizia su NapoliToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne stuprata dal branco, il legale: “Non è incinta”

Today è in caricamento