rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Città Livorno

Cameriera stuprata a capodanno in un locale, svolta nelle indagini: chi è il giovane arrestato

Un 37enne elbano, già noto alle forze dell'ordine per diversi precedenti di polizia, è stato arrestato, su ordine della Procura di Livorno, dai carabinieri del comando provinciale labronico, e condotto in carcere con l'accusa di violenza sessuale e lesioni

E' finito in carcere con l'accusa di violenza sessuale e lesioni ai danni di una ragazza che lavorava con lui nello stesso locale. Un 37enne elbano, già noto alle forze dell'ordine per diversi precedenti di polizia, è stato arrestato, su ordine della Procura di Livorno, dai carabinieri del comando provinciale labronico, e condotto in carcere con l'accusa di violenza sessuale e lesioni ai danni di una ragazza che lavorava con lui nello stesso locale dell'isola d'Elba la notte di Capodanno.

Alle prime ore del primo giorno del nuovo anno, una giovane donna in grave stato di shock è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale di Portoferraio (Livorno). Ai sanitari ha riferito di aver subito, all'interno di un locale pubblico dove stava lavorando, una violenza sessuale da parte di una persona della quale conosceva solo il nome. Dopo che i medici hanno riscontrato lesioni e segni di violenza sul corpo della donna, i carabinieri hanno avviato immediatamente le indagini.

In base agli accertamenti svolti, i carabinieri del nucleo investigativo di Livorno hanno fornito alla Procura livornese la più accurata ricostruzione possibile degli eventi: poco prima della fine del 2022, la giovane era stata assunta come cameriera in un locale dell'isola d'Elba. Con lei la sera del 31 dicembre lavorava nel locale anche il 37enne in qualità di addetto alle pubbliche relazioni. Tra i due c'era stata un'intesa e qualche effusione, ma pochissime ore dopo la mezzanotte la ragazza, proveniente dai bagni riservati ai dipendenti, è rientrata nel locale principale - semi svestita ed in stato di shock - riferendo di esser stata vittima di violenza sessuale.

Le indagini dei carabinieri si sono sviluppate con minuziosi sopralluoghi e rilievi nella stanza dove sarebbe avvenuta la violenza: è emerso un quadro indiziario sulla base del quale la sostituta della procura di Livorno Antonella Tenerani, titolare del procedimento, ha richiesto al giudice per le indagini preliminari l'emissione dell'ordinanza cautelare eseguita oggi. Il 37enne è accusato, "approfittando senza scrupoli delle sue condizioni di inferiorità fisica dovute ad uno stato di ebbrezza", di aver aggredito la giovane donna, di non aver avuto alcuna remora nel ferirla pur di consumare la violenza che ha lasciato segni evidenti sulla vittima che è stata ricoverata in ospedale ed ha riportato una prognosi di 25 giorni.

A nulla sono valsi i tentativi dell'uomo di avvalorare, a posteriori, una sua diversa versione dei fatti, cercando di coinvolgere colleghi e conoscenti, "attivandosi al fine di manipolare la realtà dei fatti mediante inverosimili accuse rivolte alla vittima di aver organizzato una messa in scena a suo danno", come scrive il Gip, poiché i carabinieri di tale versione non hanno trovato riscontri e la stessa non è stata ritenuta credibile dalla Procura. Al termine delle formalità di rito, l'uomo è stato trasferito in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cameriera stuprata a capodanno in un locale, svolta nelle indagini: chi è il giovane arrestato

Today è in caricamento