Martedì, 2 Marzo 2021
Torino

Denuncia di essere stata stuprata in ospedale da un altro paziente, poi tenta il suicidio

Il caso a Torino. La ragazza già in passato era stata vittima di abusi commessi dal patrigno, ora in carcere

foto di repertorio Pixabay

La polizia di Torino indaga sul caso di una ragazza di 18 ani che ha denunciato di essere stata stuprata in un bagno all’interno del reparto psichiatrico dell’ospedale Amedeo di Savoia da un’altro paziente.

L’episodio, scrive TorinoToday, risale allo scorso settembre ed è già stato fissato un incidente probatorio da parte del giudice che sovrintende le indagini per ascoltare la versione della giovane. 

Stupro in ospedale a Torino

Dopo l’accaduto, poco giorni fa, la ragazza ha tentato di togliersi la vita. Già in passato aveva tentato il suicidio, dopo aver subito abusi dal patrigno tra il 2013 (quando aveva appena 11 anni) e il 2017, che approfittava di lei quando la madre era fuori casa per lavoro. L’uomo si trova attualmente in carcere, dove sta scontando una condanna a sette anni e mezzo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia di essere stata stuprata in ospedale da un altro paziente, poi tenta il suicidio

Today è in caricamento