Sabato, 19 Giugno 2021
Città Roma

Si finge agente di polizia: rapina e violenta una prostituta

È successo a Roma. L'uomo, un 41enne italiano, ha costretto la donna a seguirlo nel suo appartamento, dove ha filmato le violenze con uno smartphone

ROMA - Notte da incubo per una prostituta 27enne nigeriana, derubata e violentata da un 41enne italiano, dopo averle fatto credere di essere un membro delle forze dell'ordine.

L'uomo l'ha avvicinata su via Tiburtina, le ha mostrato un finto distintivo e le ha intimato di salire a bordo. Lì è iniziato il calvario della donna, irregolare su suolo italiano. Minacciata con una pistola (risultata poi essere un accendino), la 27enne è stata derubata di soldi e cellulare e poi trascinata nell'appartamento dell'uomo, a Colli Aniene, dove è stata obbligata ad avere ripetuti rapporti sessuali con il suo aguzzino, che lui ha ripreso con lo smartphone.

Dopo alcune ore, la donna è riuscita a fuggire dall'appartamento, approfittando di un momento di distrazione dell'uomo. Uscita in strada, ha fermato un passante, il quale ha subito chiamato il 112. In casa i carabinieri hanno ritrovato e sequestrato la borsetta della vittima, la finta pistola e il finto tesserino, insieme allo smartphone con i video della violenza. il 41enne è stato arrestato e portato a Regina Coeli. Dovrà rispondere di "usurpazione di titoli, sequestro di persona, violenza sessuale aggravata, lesioni personali e rapina aggravata". La donna è stata soccorsa e medicata presso il Policlinico Casilino.  (da RomaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge agente di polizia: rapina e violenta una prostituta

Today è in caricamento