Venerdì, 26 Febbraio 2021
Milano

Sale all'ottavo piano, fuma una sigaretta e precipita: morto giovane di 32 anni

Un giovane avvocato palermitano è morto in circostanze tragiche a Milano. La salma è già stata restituita ai familiari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118

Ansa, foto di archivio

Tragedia a Milano lunedì sera. Un avvocato palermitano di 32 anni è morto dopo essere precipitato dall'ottavo piano di un palazzo nel quartiere Lampugnano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Il giovane - che si era trasferito in Lombardia da qualche anno - lavorava per una società di recupero crediti al secondo piano dello stabile.

Secondo quanto ricostruito dai militari, pare che il giovane dopo la pausa pranzo sia salito all'ottavo piano, abbia fumato una sigaretta e si sia lanciato giù morendo sul colpo. La salma è già stata restituita ai familiari. Non si conoscono i motivi che abbiano spinto il 32enne a togliersi la vita. 

Si ricorda che c'è una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi per le richieste di aiuto. E’ “Helpline – Telefono giallo”, progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’”A.F.I.Pre.S. (Associazione Famiglie Italiane Prevenzione Suicidio) Marco Saura”. Al numero gratuito 800 011 110 rispondono operatori qualificati e opportunamente formati. Dell’équipe fanno parte psicologi, sociologi, psicoterapeuti e tecnici della riabilitazione psichiatrica.

La notizia su PalermoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale all'ottavo piano, fuma una sigaretta e precipita: morto giovane di 32 anni

Today è in caricamento