rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Città Torino

Si impicca nella fabbrica dove lavora da vent'anni: trovato dai colleghi

Il dramma a Leini, in provincia di Torino. Forse, tra le cause, lo stress dovuto all'eccessivo carico di lavoro e il peso di tante responsabilità. L'uomo aveva 51 anni. Indagano i carabinieri

TORINO - Sono stati i suoi colleghi a trovarlo, ieri mattina. Erano appena entrati nella fabbrica Rosati di Leini, in provincia di Torino, ma ormai non c’era più nulla da fare.

Il corpo del responsabile dell’organizzazione del magazzino pendeva nel vuoto da uno dei pilastri dell’azienda. L’uomo, di 51 anni, era da tempo dipendente dell’azienda che si occupa di sistemi di ventilazione, acquistata di recente da un gruppo tedesco che ha cambiato le politiche aziendali aumentando i ritmi di lavoro, scrive TorinoToday.

All’origine del gesto potrebbe esserci proprio l’eccessivo stress da lavoro e il peso di tante responsabilità, secondo quanto testimoniato da colleghi e familiari.    

Alla Rosati sono intervenuti i carabinieri di Leini e il nucleo operativo di Venaria. Per i militari sono aperte diverse ipotesi circa le cause che hanno portato l’uomo al suicidio. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si impicca nella fabbrica dove lavora da vent'anni: trovato dai colleghi

Today è in caricamento