rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Città Messina

Troppi debiti: piccolo imprenditore si toglie la vita

L'uomo, 45 anni, si è buttato nel vuoto da un viadotto

MESSINA - L'ennesimo dramma della crisi economica a Messina, dove un piccolo imprenditore di 45 anni si è ucciso lanciandosi da un viadotto lungo la tangenziale A20.

E' successo ieri e, secondo le prime informazioni, il tragico gesto sarebbe stato motivato dall'impossibilità di far fronte ai debiti accumulati dalla sua attività commerciale.

L'uomo, proprietario di una pizzeria nel centro della città siciliana, ha fermato il suo scooter, ha scavalcato il guardrail e si è buttato nel vuoto, facendo un volo di 50 metri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi debiti: piccolo imprenditore si toglie la vita

Today è in caricamento