Sabato, 5 Dicembre 2020
Milano

Torna a casa da sua moglie dopo un mese, entra e si suicida dalla finestra

Il dramma in via Di Vittorio a Milano. L'uomo aveva chiamato la polizia per poter entrare in casa

MILANO - È tornato in quella casa dalla quale mancava da oltre un mese soltanto per farla finita. Ha telefonato alla polizia per convincere sua moglie ad aprirgli la porta. Poi, una volta all’interno, ha portato a termine il suo tragico piano.

Dramma poco dopo le nove di sabato mattina in via Di Vittorio, zona Quinto Romano a Milano, dove un uomo di cinquantasette anni - Abdel Aziz Barnaki, marocchino - si è tolto la vita lanciandosi dalla finestra di casa sua. 

Poco prima, secondo quanto ricostruito da Milano Today, l’uomo aveva telefonato alla polizia raccontando di essere lì per recuperare le chiavi di una Jaguar di sua proprietà. La vittima ha anche spiegato agli agenti di essere andato via di casa il 17 aprile scorso, dopo una pesante lite con sua moglie - che lui stesso aveva lasciato in autogrill - e di essersi trasferito a Parigi, dove aveva trovato un lavoro come sarto.  

Quando l’uomo è entrato in casa, accompagnato proprio dai poliziotti, ha finto di cercare le chiavi della macchina e improvvisamente, con un gesto fulmineo, si è lanciato nel vuoto, sotto gli occhi degli agenti e della donna, una cinquantacinquenne sua connazionale. 

Per l’uomo, nonostante il disperato intervento di un’ambulanza e di un’auto medica, non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo

La vittima lascia tre figli di trentatré, ventuno e sedici anni avuti proprio dalla relazione con sua moglie. La convinzione dei poliziotti che indagano è che si sia trattato di un gesto premeditato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa da sua moglie dopo un mese, entra e si suicida dalla finestra

Today è in caricamento