rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Città Treviso

Azienda in crisi: imprenditore di 47 anni si impicca

Il corpo senza vita di Stefano Busato, imprenditore trevigiano, è stato rinvenuto martedì mattina da un operaio. L'uomo si è suicidato impiccandosi. Sul caso indagano i carabinieri

TREVISO - E' un martedì tragico sul fronte dei suicidi legati alle cattive condizioni economiche. Dopo il caso di Segrate, dove un uomo ha ucciso la moglie per poi togliersi la vita anche a causa della situazione debitoria della sua attività commerciale, un imprenditore trevigiano si è impiccato nel capannone della sua azienda, a Quinto di Treviso. 

L'uomo, Stefano Busato, aveva 47 anni. Tra le cause del gesto i carabinieri non escludono quella di una crisi che aveva travolto l'azienda. 

L'uomo era socio della Ebla, un'azienda specializzata in trattamenti termici dei metalli. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, il 47enne era andato nella ditta per controllare il regolare funzionamento dei macchinari, funzione che svolge ogni notte. 

NOVARA, DISOCCUPATO SI TOGLIE LA VITA

Ha appeso una corda ad una trave in ferro del capannone e si è impiccato. A trovare il corpo è stato un operaio che stava per iniziare il turno del mattino, poco dopo le 8. 

Lanciato l'allarme, sul posto sono intervenuti i carabinieri di Treviso e i vigili del fuoco. (da TrevisoToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda in crisi: imprenditore di 47 anni si impicca

Today è in caricamento