rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Città Cagliari

"Tanto vinco io": Federica usa Internet per battere il cancro. "Non mi arrendo"

La storia di una ragazza cagliaritana alle prese con un tumore al colon

CAGLIARI - Federica non si arrende e non si arrenderà. Il suo blog, d'altronde, ha un nome che assomiglia a un grido di guerra: "Tanto vinco io". Federica è una ragazza cagliaritana di 30 anni che ha deciso di rendere pubblica e condividere la sua battaglia contro il tumore al colon diagnosticatole nella primavera 2011.

Ha messo su un sito Internet - in cui mostra le sue cartelle cliniche e dà aggiornamenti continui sulla malattia - per chiedere sostegno, ricevere consigli da specialisti di tutto il mondo e aiuti economici da chi voglia contribuire a trovare una cura per il suo male.

Non tutti decidono di uscire allo scoperto "gridando" al mondo intero di essere ammalati. Questo coraggio non manca di certo a Federica, che racconta così il dramma della malattia (la patologia si chiama carcinosi peritonale): "la diagnosi diventa come una sorta di martello pneumatico, costantemente in funzione, che lavora sulle tue tempie e non ti fa più vivere, dormire e respirare, togliendoti ogni tipo di forza vitale o capacità di reazione".

Da quando ha aperto il suo spazio web - continua - "in tre giorni ho ricevuto centinaia di mail: per leggerle mi stanno aiutando amici e amiche. Preghiere, solidarietà, consigli da chi ha percorso la mia stessa strada. E pareri di medici. E-mail molto preziose: sono certa che saranno importantissime per il mio futuro".

LA BATTAGLIA DI FEDERICA - "Non mi arrendo, voglio vivere e credo di avere ancora molte, troppe, cose da fare, luoghi da visitare, esperienze da vivere. L’intento è di attaccare il male da più fronti, ridurre quanto più possibile le masse tumorali in modo da rendere fattibile, prima o poi, un intervento chirurgico. Con questo sito e con le mie parole mi rivolgo a medici e oncologi in Italia e all’estero, a tutte le persone di cuore che siano in grado di aiutarmi a trovare una soluzione, una cura, una possibilità chirurgica, e a tutti coloro che vogliano contribuire economicamente per aiutarmi a sperimentare queste nuove possibilità terapeutiche. Metto a disposizione i miei esami, le mie cartelle cliniche e tutte le informazioni necessarie, insieme a un numero di conto corrente, per chi desideri aiutarmi. Grazie di cuore!".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tanto vinco io": Federica usa Internet per battere il cancro. "Non mi arrendo"

Today è in caricamento