Martedì, 18 Maggio 2021
CRONACA / Taranto

Lite tra vicini, la pistola si inceppa: salvi madre e figlio

Tragedia sfiorata ieri a Taranto, in via Parini: un uomo ha tentato di uccidere la vicina e suo figlio, che tentava di sedare la lite. Ma l'arma si è inceppata

TARANTO - Solo il malfunzionamento della pistola, detenuta illegalmente, ha evitato che una banale lite tra vicini di casa sfociasse in tragedia. O meglio, in un duplice omicidio. E' accaduo in via Parini, ieri, intorno all'ora di pranzo. Al culmine di un litigio, un uomo di 67 anni ha estratto la sua pistola e l'ha puntata contro la vicina e suo figlio, intervenuto nel tentativo di sedare la lite. Ma l'arma si è inceppata. Il caricatore si è staccato ed è caduto. Così, l'uomo è scappato. 

L'ARRESTO - I carabinieri hanno trovato sul selciato eil caricatore. Quindi hanno rintracciato il 67enne: aveva ancora, sotto gli abiti, la pistola. "L'intenzione di uccidere", poi, è stata confermata dalle testimonianze della donna e del ragazzo e dal rinvenimento del proiettile ancora in canna, scalfito dal percussore che, inceppandosi, ha impedito l'esplosione del colpo. L'uomo è stato arrestato e dovrà rispondere dei reati di tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra vicini, la pistola si inceppa: salvi madre e figlio

Today è in caricamento