rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Città Rimini

Tenta di stuprare una donna, poi si masturba e scappa (ma viene riconosciuto)

La polizia ha arrestato il presunto autore di un tentativo di violenza sessuale avvenuto nel parco Marecchia di Rimini lo scorso primo maggio

Un giovane di 27 anni è stato arrestato dalla polizia a Rimini in quanto sospettato di essere l'autore di un tentato stupro avvenuto lo scorso primo maggio al parco Marecchia. La vittima, intenta a fare jogging, era stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto, il quale, dopo averle tappato la bocca per impedirle di urlare, l’aveva bloccata cingendole con forza l’addome.

Secondo quanto ricostruito, la donna aveva tentato una reazione voltandosi di scatto, ma di tutta risposta era stata scaraventata violentemente al suolo. L'aggressore si sarebbe quindi messo a cavalcioni sulle gambe della vittima tentando (per fortuna senza successo) di sfilarle i pantaloni. A quel punto si sarebbe alzato iniziando a masturbarsi, mentre la donna chiedeva aiuto. 

Provvidenziale si è rivelato l'intervento di un passante che ha immediatamente allertato le forze dell'ordine. L'aggressore sarebbe quindi fuggito, non prima di tentare di impossessarsi della bici di un altro passante, il quale, nel tentativo riuscito di difendere la propria bici, è stato scaraventato in terra, riportando delle escoriazioni a gambe e braccia.

Le ricerche del soggetto sono proseguite fino a alla mattinata di mercoledì, quando gli agenti della squadra mobile hanno appreso che un uomo somigliante con l'aggressore era stato fermato nella notte da una volante. Il 27enne, di origine somala, sarebbe stato ricnosciuto sia dalla vittima che dall'uomo che aveva allertato il 112. Ora si trova in carcere in attesa della convalida dell'arresto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di stuprare una donna, poi si masturba e scappa (ma viene riconosciuto)

Today è in caricamento