rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca / Massa-Carrara

Il marito la picchia, lei non lo denuncia e tenta il suicidio

Tragedia sfiorata al confine tra Toscana e Liguria. Una donna, sposata e con due figli, ha provato a uccidersi ingerendo diverse pasticche di medicinali. E' stata salvata dai carabinieri

CARRARA (MASSA CARRARA) - Ha provato a togliersi la vita avvelenandosi con i medicinali. Drammatico il motivo che l'ha spinta all'estremo gesto: la donna non poteva più sopportare di essere picchiata dal marito. Per fortuna, però, il pronto intervento della polizia, che l'ha localizzata grazie al suo telefono cellulare, ha evitato il peggio. Ora la donna si trova in ospedale, ricoverata in stato di choc, ma non è in pericolo di vita.

Secondo quanto si apprende solo due giorni fa la coppia era stata convocata in commissariato su segnalazione dei medici del pronto soccorso perché la donna era stata colpita al volto dal marito durante una lite. La donna, però, non ha voluto sporgere querela.

Ieri è stato il marito a chiamare il 113 dicendo di aver ricevuto un sms dalla moglie che lo avvisava che si sarebbe uccisa. 

Immediate le indagini: gli uomini del commissariato sono riusciti, attraverso le celle telefoniche agganciate dal cellulare della donna, a localizzarla nella zona di Lerici (La Spezia). Un equipaggio della volante è riuscito a intercettarla e a soccorrerla. 

La donna era in evidente stato di choc per aver ingerito un robusto quantitativo di medicinali. Gli agenti hanno subito chiamato il personale del 118 che ha trasferito la donna all'ospedale di Carrara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il marito la picchia, lei non lo denuncia e tenta il suicidio

Today è in caricamento