rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Città Roma

Si lancia nel fiume con uno zaino pieno di libri sulle spalle: salvato dai vigili del fuoco

L'uomo, un cittadino italiano di 66 anni, è stato portato in codice rosso in ospedale dopo essere stato recuperato dai sommozzatori 

I vigili del fuoco hanno salvato questa mattina un uomo di 66 anni che si era gettato nel fiume Tevere a Roma con un pesante zaino sulle spalle pieno di libri antichi a fargli da zavorra.

È successo intorno alle 6:30 all'altezza di Ponte Testaccio. L'uomo è stato visto sbracciarsi in acqua e subito è partita la segnalazione. Sul posto è arrivato il personale del 118 insieme agli agenti delle volanti della Polizia di Stato e i vigili del fuoco, intervenuti con una squadra e il nucleo sommozzatori.

L'uomo era in balia delle acque, in grossa difficoltà, ma i subacquei dei pompieri sono riusciti a recuperarlo all'altezza del ponte dell'Industria ed a riportarlo in sicurezza sulla banchina.

Identificato per un cittadino italiano di 66 anni, è stato affidato alle cure del 118 che lo ha trasportato all'ospedale San Camillo in codice rosso. Da accertare le motivazioni che hanno portato l'uomo a cadere nel Tevere, fra le ipotesi quella del tentato suicidio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si lancia nel fiume con uno zaino pieno di libri sulle spalle: salvato dai vigili del fuoco

Today è in caricamento