Martedì, 21 Settembre 2021
Città Rieti

Terremoto a Cittareale, Rieti: scossa di magnitudo 3.1 nella zona della speleologa ferita

Con lei cʼerano altri esploratori, tra cui un medico che le ha prestato i primi soccorsi. La 30enne non è grave

Foto di repertorio | Ansa

Terremoto a Cittareale, in provincia di Rieti. Una scossa di magnitudo 3.1 della scala Richter è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) alle 2:31 di lunedì primo maggio con ipocentro a dodici chilometri di profondità ed epicentro a cinque chilometri da Cittareale (Rieti).

La scossa è stata distintamente avvertita dalla popolazione. Non si segnalano danni a persone o cose.

Nella stessa zona erano in corso le operazioni di soccorso di una speleologa ternana di 30 anni, rimasta ferita nel tardo pomeriggio di domenica 30 aprile durante l’esplorazione di uno dei pozzi della grotta delle Sibille. La 30enne, che non è in gravi condizioni, si trovava a una profondità di circa 150 metri. Sul posto sono intervenuti i tecnici del Soccorso Alpino e speleologico.

Con lei c'erano altri esploratori, tra cui un medico che le ha prestato i primi soccorsi. La speleologa è ferita ma le sue condizioni sono definite buone. Per raggiungerla e condurla fuori dalla grotta, spiegano gli stessi tecnici del Cnsas, è occorso molto tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto a Cittareale, Rieti: scossa di magnitudo 3.1 nella zona della speleologa ferita

Today è in caricamento