rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Città Bologna

La terra trema ancora in Emilia: magnitudo 3.5

Scossa in piena notte tra le province di Bologna, Ravenna e Forlì: tanta paura, ma fortunatamente nessun danno

BOLOGNA - Una forte scossa di terremoto (magnitudo 3.5 sulla scala Richter) ha svegliato i romagnoli nel cuore della notte tra martedì e mercoledì. L'evento si è verificato alle 2.36 ed è durato pochi secondi.

Non vi è stato alcun danno e non si registrano telefonate da parte della popolazione alle forze dell'ordine, ai vigili del fuoco o ai sanitari.

Lo conferma la Protezione civile dell'Emilia-Romagna che si è allertata subito dopo la segnalazione dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), ma non ha attivato alcuna squadra di soccorso.

Il terremoto di magnitudo 3,5 che ha ha fatto tremare nella notte l'Emilia Romagna ha creato, quindi, tanta paura ma non partticolari danni nel territorio delle province di Forlì, Bologna, Ravenna.

Un'altra scossa di intensità 2.7 è stata invece registrata questa mattina poco dopo le 5 sulla costa abruzzese.

"In alcune zone tra Ravenna, Bologna e Forlì la scossa è stata avvertita ma non in modo diffuso - ha spiegato il direttore della Protezione civile dell'Emilia-Romagna, Maurizio Mainetti -. Non si registrano danni, continuiamo con lo stato di attenzione". La scossa di questa notte è stata di magnitudo 3.5 a 50 km di profondità. "Il territorio colpito - ha aggiunto - è nella fascia limite tra l'Appennino e della pianura. Una scossa molto profonda che non ha interessato strutture di superficie che possono creare danni. E' una zona classificata prevalentemente di secondo livello, mentre nel ravennate è di terzo livello". Non si sono registrate altre scosse di assestamento. (da BolognaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La terra trema ancora in Emilia: magnitudo 3.5

Today è in caricamento