rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Terremoto

Lasciò L'Aquila dopo il terremoto: perde la figlia piccola ad Arquata

Marisol Piermarini si trovava nella casa delle vacanze ad Arquata del Tronto quando la scossa delle 13.36 l'ha strappata ai genitori. La madre si era trasferita ad Ascoli dopo il terremoto del 2009

C’è anche Marisol Piermarini, una bimba di soli 18 mesi, tra le vittime del sisma che ha devastato il centro Italia. La piccola dormiva nel suo letto nella casa delle vacanze ad Arquata del Tronto, dove si trovava insieme al papà Massimiliano e alla mamma Martina Turco, quando la scossa delle 13.36 ha devastato l’abitazione e l’ha strappata ai suoi genitori.

A rendere la storia ancora più straziante è il fatto che la madre della piccola era scampata al terremoto del 2009 dell’Aquila, la sua città, e da allora aveva deciso di trasferirsi ad Ascoli. 

Martina è ricoverata all'ospedale regionale Torrette di Ancona, sottoposta a esami diagnostici approfonditi per scongiurare gravi conseguenze. Il compagno Massimiliano è ricoverato all’ospedale di Ascoli ma non è in pericolo di vita.

Il nonno, Massimo Piermarini, è stato tra i primi a raggiungere l'abitazione di Arquata. "Non volevano farmi passare perché era tutto pericolante - ha raccontato  - ma io ho detto che non me ne importava niente, che dovevo andare a cercarli: purtroppo per la bambina non c’è stato nulla da fare".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasciò L'Aquila dopo il terremoto: perde la figlia piccola ad Arquata

Today è in caricamento