rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
MINACCE / Venezia

Testa di gallina nella posta: brutta "sorpresa" per un ambientalista

È successo a Lucio Angelini, attivista veneziano che da alcuni anni gestisce un blog sulla città lagunare. La vicenda è ora al vaglio dei carabinieri

VENEZIA - Una busta con all'interno una testa di gallina mozzata. È questo quello che ha ritrovato Lucio Angelini, ambientalista ed attivista veneziano, al rientro a casa, al Lido, da un viaggio durato alcune settimane negli Stati Uniti. Un "messaggio" che ricorda molto da vicino quelli di stampo mafioso.

Dal suo blog SalviamoVenezia ha lasciato alcune dichiarazioni in merito alla vicenda. "Durante la mia assenza - scrive Angelini - qualcuno mi ha infilato il bustone dentro la cassetta della posta. Naturalmente mi sono subito rivolto alle forze dell'ordine, formalizzando una querela contro ignoti. Se si tratta di pratica di malocchio - ha spiegato - non me ne può fregare di meno, non essendo minimamente superstizioso, ma apertamente progressista. Se si tratta di altro, se ne occuperà la polizia". 

yourimage-10-29

L'attivista ha spiegato di non avere alcun nemico personale, a parte quelli virtuali, che si è procurato con il suo blog. Ma si tratta, ha assicurato, di "interlocutori più o meno intolleranti delle mie idee". Nessuno, quindi, che potrebbe spingersi ad un atto intimidatorio.

La vicenda è attualmente al vaglio dei carabinieri, che dalla busta potrebbero risalire ad eventuali impronte digitali, che potrebbero aiutare ad incastrare il colpevole. Tra le possibilità, tuttavia, c'è anche quella che si sia semplicemente trattato di uno scherzo di cattivo gusto. (da Venezia Today)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testa di gallina nella posta: brutta "sorpresa" per un ambientalista

Today è in caricamento