Martedì, 13 Aprile 2021
Roma

Aggredisce il vicino a colpi di pinza poi si lancia nel vuoto dal 13esimo piano: morto

La tragedia a Tor Bella Monaca, periferia est di Roma, nel cuore della notte. Inutili i tentativi dei carabinieri di far desistere l'uomo

Dramma a Tor Bella Monaca, periferia est di Roma, dove un uomo di 46 anni è morto dopo essersi lanciato dal 13esimo piano di una delle torri di via Santa Rita da Cascia. I fatti in piena notte quando l'uomo, alterato, ha iniziato a suonare con insistenza alla porta del vicino. Quando l'uomo ha aperto è stato aggredito dal 46enne che lo ha colpito più volte con una pinza lasciandolo a terra ferito. 

Sempre più fuori controllo, il 46enne ha iniziato a salire le scale, salendo fino al 13esimo piano. Nel frattempo la sorella dell'aggredito ha allertato i carabinieri di Tor Bella Monaca che, giunti sul posto, sono saliti anche loro fino al 13esimo piano. 

Ne è nato un dialogo, nel tentativo di far desistere l'uomo dagli intenti suicidari. Dopo alcuni minuti di tira e molla però il 46enne si è lanciato nel vuoto ed è morto sul colpo. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce il vicino a colpi di pinza poi si lancia nel vuoto dal 13esimo piano: morto

Today è in caricamento