Lasciata dal fidanzato, cerca di farlo passare per terrorista: il folle piano va a rotoli

Surreale quanto successo in una residenza universitaria di Torino. Aveva trasformato la stanza dell'ex in un vero e proprio "covo". Per la ragazza è finita con una denuncia

Le scritte trovate nella stanza occupata dal giovane (da TorinoToday)

Surreale quanto accaduto a un giovane studente libanese a Torino. Una studentessa ucraina di 25 anni, la sua ex fidanzata, era arrivata al punto di mettere in atto un piano per farlo sembrare un estremista radicalizzato, pericoloso e pronto a entrare in azione per un attentato. "Folle vendetta", che però non ha ottenuto l'effetto sperato: tutt'altro, per la ragazza è finita con una denuncia.

Era lo scorso 23 novembre. Uomini della Digos della Questura di Torino sono intervenuti nella residenza “Olimpia”, nella zona universitaria in Lungo Dora Siena dove, poco prima, era scattato un allarme antincendio proveniente dalla stanza in uso al 26enne, studente di ingegneria al Politecnico di Torino.  

Torino, lasciata dall'ex cerca di farlo passare per estremista islamico: "folle" vendetta

All’interno della stanza c'erano affissi sui muri diversi fotogrammi ritraenti i leader delle organizzazioni terroristiche islamiste Al Qa’eda ed ISIS e del gruppo palestinese Hamas. Ma non solo: trovate anche alcune bandiere dello Stato Islamico nonché una scritta in lingua araba recante la “shahada”, la “professione di fede” propria della religione islamica, riprodotta anche sulla bandiera nera dell’ISIS. Insomma, all'apparenza il covo di un estremista o addirittura di un terrorista.

Le indagini sono partite immediatamente. Dapprima si è cercato di rintracciare il giovane libanese, in quel momento irreperibile, e di accertare l’eventuale suo coinvolgimento in attività correlate al terrorismo jihadista. Ma non è servito molto tempo per accertare l’estraneità totale e certa dello studente libanese. Nella stanza del ragazzo (in quei giorni rientrato in patria) era stata realizzata una messa in scena strumentale a far credere che fosse un estremista radicalizzato, pericoloso e pronto a fare un attentato.

L’attenzione investigativa è stata sin da subito rivolta alla studentessa ucraina, ex fidanzata del libanese: al momento dei fatti,  viveva in un’altra camera della medesima residenza. La ragazza, fin dalle prime dichiarazioni rese agli investigatori, ha evidenziato un profondo rancore nei confronti del giovane, verosimilmente a causa della fine di una relazione sentimentale complessa e tormentata. Il ragazzo infatti ha confermato agli agenti di aver interrotto il rapporto con la donna a causa del suo atteggiamento morboso, peggiorato soprattutto a seguito della volontà espressa dalla ragazza di voler contrarre matrimonio. Una volontà non corrisposta, e conseguente fine del rapporto.

Video: l'operazione della Digos: che cosa c'era nella stanza

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La scienza ha poi fornito tutte le risposte che gli inquirenti stavano cercando, ormai sicuri di essere sulla pista giusta. Gli accertamenti effettuati sui reperti sequestrati il 23 novembre  hanno consentito di arrivare alla comparazione tra le tracce di DNA recuperate dai ritrovamenti e quello della 25enne. La ragazza aveva rubato le chiavi della stanza dell’ex compagno approfittando dell’assenza momentanea dei custodi. La studentessa è stata denunciata per calunnia, furto e danneggiamento aggravato.

"Tre furgoni bianchi verso il centro": interviene l'antiterrorismo, ma è un falso allarme

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Sciopero generale del 25 ottobre: dalla scuola ai trasporti, rischio caos

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di sabato 19 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento