Venerdì, 18 Giugno 2021
Città Torino

Marijuana in aereo dall'Italia all'Albania: arrestate quattro persone

Un traffico internazionale di stupefacenti con un piccolo stratagemma ideato per eludere i controlli. Con l'aereo ultraleggero si potevano trasportare i chili di marijuana in tutta tranquillità 

Un modo ingegnoso per poter eludere i controlli alla frontiera e trasportare la marijuana tra Italia e Albania. Bastava semplicemente un aereo ultraleggero, modificato all'interno e in poche ore tutto arrivava a destinazione. Merito di una vera e propria banda composta da quattro persone, finite in carcere: Maksim Llanaj, albanese di 37 anni, Pasquale D’Ambrosio, pregiudicato di 58 anni, Fitor Alliaj, albanese residente a Druento, classe 1972, e Rosario Campisi, sessantenne di Borgosesia. 

Dopo una lunga serie di indagini della sezione antidroga della squadra mobile, gli inquierenti hanno capito come funzionava il meccanismo e chi lo gestiva. Per l'importazione della droga veniva utilizzato un aeroplano ultraleggero Dynamic. Gli attori principali del traffico erano in Albania: il loro compito era quello di reperire lo stupefacente e trasportarlo presso un campo volo dove far atterrare l'ultraleggero. Così dall’Italia “il corriere” partiva da Gattinara, in provincia di Vercelli, e arrivava in Albania, facendo scalo nella provincia di Lecce. (da TorinoToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana in aereo dall'Italia all'Albania: arrestate quattro persone

Today è in caricamento