Venerdì, 16 Aprile 2021
Torino

Mamma si getta nel vuoto con la figlioletta per sfuggire all'incendio: morta la bambina

La donna, 34enne, si era gettata con la piccola per fuggire a un incendio scoppiato nel vano dell'ascensore di un palazzo di via Rondissone a Torino

I primi soccorsi dopo i fatti di via Rondissone

Inutili, purtroppo, gli interventi chirurgici. Dopo una settimana di agonia, è morta all'ospedale Regina Margherita di Torino la piccola Mame Anta Ndoye, la bambina senegalese di otto mesi precipitata dal balcone di casa, al terzo piano di via Rondissone, con la madre. L'episodio è avvenuto una settimana fa: la donna, 34enne, si era gettata con la piccola per sfuggire ad un incendio scoppiato nel vano dell'ascensore del palazzo.

La mamma si era lanciata nel disperato tentativo di salvare se stessa e la figlia. Dopo il terribile impatto, entrambe erano state trasportate in ospedale in condizioni gravissime. La piccola non ce l'ha fatta. I medici dell'ospedale Regina Margherita, dove era arrivata dopo un iniziale passaggio al Maria Vittoria, avevano subito evidenziato una gravissima lesione cerebrale che, purtroppo, non le ha lasciato scampo.

La mamma lotta ancora tra la vita e la morte e sarà sottoposta ad un delicatissimo intervento per la stabilizzazione della colonna vertebrale.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma si getta nel vuoto con la figlioletta per sfuggire all'incendio: morta la bambina

Today è in caricamento