Venerdì, 30 Luglio 2021
Città Torino

Torino, rapinato dal branco riconosce due gemelli su Facebook: tre arresti

In manette due gemelli di 21 anni e un complice 31enne. Alla vittima è stato puntato un coltello all'altezza dell'addome per farsi consegnare portafogli e smartphone

TORINO - Un giovane di 21 anni ha riconosciuto su Facebook i suoi aggressori che, pochi giorni prima, gli avevano puntato un coltello alla pancia per rapinarlo di portafoglio e cellulare. Così due gemelli, coetanei della vittima, e un loro amico di 31 anni, autori dell'aggressione, sono stati arrestati dalla polizia.

RICONOSCIUTI SU FACEBOOK - I gemelli infatti avevano un'aria familiare per la vittima, che ha sporto denuncia fornendo alla polizia le genralità dei rapinatori. Dopo gli accettamenti del caso, gli agenti della squadra volante sono risaliti all'abitazione dei due gemelli e del loro complice: i tre sono stati arrestati per il reato di rapina pluriaggravata. 

LA CONFESSIONE - Uno dei due fratelli ha poi dato le indicazioni necessarie per recuperare il contenuto del portafoglio che era stato gettato in via Sospello, mentre il telefono è stato venduto in cambio di tre dosi di cocaina. Uno dei due gemelli ha precedenti per reati contro la persona. Il complice, invece, oltre a numerosi precedenti per reati contro la persona e per detenzione di armi, ha in corso un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria ed il divieto di lasciare la propria abitazione durante le ore notturne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, rapinato dal branco riconosce due gemelli su Facebook: tre arresti

Today è in caricamento